Allenarsi nel modo giusto

Cos’è il NEAT? Arma fondamentale per il dimagrimento

By 9 Settembre 2020 No Comments

cos'è il neat

Per dimagrire occorre un bilancio energetico negativo prolungato nel tempo. È quindi necessario mangiare meno rispetto al proprio livello di mantenimento e muoversi di più, in modo tale da facilitare ulteriormente il calo di massa grassa.

Nella teoria tutto fila, nella pratica le cose non sono esattamente così. Nel tempo, infatti, nonostante il deficit energetico apparente, l’individuo tenderà a frenare sempre più la perdita di peso. Causa principale di tale situazione di “stallo” è il cosiddetto “ NEAT”.

Per rendere più chiaro questo concetto bisogna sapere che il corpo ha diverse spese energetiche durante la giornata che corrispondono al fabbisogno calorico:

Circa 60% metabolismo basale

Circa 5-10% effetto termico del cibo

Circa 10-15% allenamenti e sport

Circa 20% NEAT che può cambiare drasticamente da persona a persona in base alla genetica e allo stile di vita

Ma cosa vuole dire NEAT? E’ l’acronimo di Non-Exercise Activity Thermogenesis. Per NEAT si intendono quindi tutte quelle attività non legate al vero e proprio esercizio fisico: i gesti volontari e involontari legati al nostro stile di vita. Si intende il lavoro, il tempo libero e tutti quegli atteggiamenti incontrollati come il gesticolare, o attività consce come scegliere di parcheggiare più lontano per andare in ufficio a piedi.

Lavorare sul NEAT e aumentare la spesa energetica è un modo estremamente efficiente per creare un deficit energetico superiore alla sola dieta e attività sportiva. Ciò rende il percorso di dimagrimento molto più sostenibile; tenendo ben a mente che gli adattamenti avvengono sul lungo periodo, quindi creare un programma sostenibile nel tempo è essenziale. Vari studi indicano come due adulti di dimensioni simili possono avere una differenza di spesa energetica fino a 2.000 kcal al giorno e possono essere attribuite quasi del tutto al NEAT .

Esempio, questo, che esplicita quanto esso sia uno degli strumenti più importanti che ognuno di noi ha a disposizione e saperlo sfruttare correttamente permette di perdere, guadagnare o mantenere il peso in base agli obiettivi.

Avere un NEAT basso è uno dei motivi per cui un soggetto che svolge un lavoro sedentario, come il lavoro d’ufficio, sarà incline a faticare maggiormente durante il processo di dimagrimento. Questo perché i suoi output giornalieri risultano estremamente bassi nonostante l’allenamento.

Un corpo  di piccola stazza come quello di donne e bambini, se passa intere giornate a sedere e dedica solo poche ore alla palestra, risulterà avere probabilmente un introito calorico eccessivo nonostante gli allenamenti.

Al contrario, se l’obiettivo è quello di aumentare di peso, limitare il più possibile i movimenti sarebbe una valida scelta per mantenere con più facilità un bilancio energetico positivo.

Ma ricordiamo che, a prescindere dal fatto che uno voglia perdere o aumentare di peso, l’attività fisica ben fatta ha molteplici benefici, non solo per il peso!

Leggi: Allenamento fai da te? Ecco perché è meglio allenarsi con un esperto

Vuoi un allenamento su misura per te? Scopri il nostro servizio Madjourney per un allenamento personalizzato sui tuoi obiettivi e il tuo fisico.

Contattaci per una consulenza o per qualsiasi informazione