Alimentazione e Salute

Scopriamo le spezie: la curcuma e i suoi benefici

By 3 Febbraio 2021 No Comments

Eccoci al secondo capitolo del nostro inno alle spezie. Nella prima puntata abbiamo sottolineato alcuni dei benefici della cannella assieme ad utilizzi più o meno conosciuti nel campo culinario.

Un’altra spezia che riveste un ruolo assai più ampio nel mondo della cucina e del benessere è sicuramente la curcuma. Conosciuta sotto il nome di zafferano delle Indie, la curcuma esprime una colorazione gialla tendente all’ arancione poiché la sua radice, o per meglio dire rizoma, è caratterizzata da una colorazione aranciata.

Provvista di un sapore avvolgente e discretamente amaro, è fortemente aromatica e ricorda vagamente l’arancio associato allo zenzero. Per via di questo connubio di sapori la curcuma è ampiamente presente in molti piatti o preparazioni appartenenti alle svariate etnie culinarie e su più cibi: dalla carne al pesce, dal riso ai legumi fino ad arrivare alle verdure.

Provate, per esempio, ad utilizzare la curcuma al posto dello zafferano per cucinare un ottimo risotto color arancio, sarà in grado di sprigionare un aroma superiore al suo cugino giallo.

Grazie alla sua forte capacità colorante essa è in grado di tingere come inchiostro ogni qualsivoglia di alimento, un buon metodo per mitigare il verde delle verdure tanto bistrattate dai bambini. Provare per credere: inserite un cucchiaio di curcuma all’interno di una vellutata verde così da rendere più invitante agli occhi di un bambino gli spinaci.

Curcuma e benefici

Ma la curcuma è assai più utile per noi adulti. Infatti numerosi studi testimoniano come essa rappresenti forse la spezia con più ricche proprietà benefiche. In primis essa è associata ad un’azione antinfiammatoria. Più che alla curcuma, tale associazione si riferisce al costituente principale di essa che è la curcumina. Molti confondono la curcuma con la curcumina. È proprio quest’ultima che conferisce le azioni terapeutiche della spezia. Ciò detto è avvalorato del fatto che ormai in ambito farmaceutico sono presenti capsule di curcumina concentrata al fine di migliorare il sistema immunitario. È impossibile infatti assumere le stesse quantità presenti in capsule di curcumina concentrate attraverso la spezia a meno che non vogliate diventare gialli come i Simpson.

Scherzi a parte, la curcumina è sicuramente un alleato contro le malattie infiammatorie croniche e degenerative, pensiamo all’artrite ma anche infiammazioni più blande che colpiscono tutti noi mortali. In oriente utilizzano tale spezia, come molte altre, per il trattamento di febbre, raffreddore, bronchiti ecc.

 

L’unico handicap della curcumina è la sua biodisponibilità, ma voi penserete: “Basta ingoiare due pilloline per ricaricarci di essa”. Purtroppo il nostro organismo ed in primis nostro intestino non assorbe tutto come ci aspetteremmo. Ci sono dei piccoli trucchetti utili a farsi che la quantità assunta possa essere massimizzata. Come? Pepe nero!

Il pepe nero contiene la piperina (finiscono tutti in ina) che addirittura riesce a far sì che l’assorbimento della curcumina aumenti fino a 30 volte in più!

 

Da oggi in poi cercate dunque di associare queste due spezie per un unico scopo: stare meglio con sé stessi!

 

Vuoi una piano alimentare personalizzato per le tue esigenze abbinato ai giusti esercizi fisici? Scopri il  nostro servizio Madjourney!

Contattaci per una consulenza o per qualsiasi informazione